PxP : aggiornamenti dalle zone del terremoto

con Nessun commento

pass

La Federazione Psicologi per i Popoli sta intervenendo a fianco delle persone ospitate nella struttura albeghiera dell’hotel Holiday di Porto Sant’Elpidio.

L’attività principale ed immediata è stata la creazione di punti di ascolto psicologico aperti per accogliere coloro che esprimono l’urgenza di parlare, di raccontare, di esprimere il proprio disagio emotivo per la situazione che stanno vivendo e per quanto hanno vissuto negli attimi del terremoto.

Gli psicologi dell’emergenza stanno facendo un lavoro di sostegno psicologico e di informazione sulle reazioni e i comportamenti normali che emergono a seguito di un evento traumatico.

Il servizio di ascolto psicologico è rivolto anche a  persone che hanno difficoltà a dormire, hanno pensieri intrusivi, ansia, attacchi di panico, paura del buio, iper reazione ai rumori improvvisi,  paura degli spazi chiusi, preoccupazione per il futuro. Molte mamme chiedono come comportarsi verso i propri figli che manifestano disagi o reazioni traumatiche. L’intervento degli psicologi è finalizzato a rassicurare, informare e normalizzare ciò che appare assurdo.

Sono state avviate anche attività rivolte a minori delle varie fasce d’età’: il laboratorio “La scuola che non c’è” e il laboratorio espressivo di stabilizzazione emotiva “Ritorno al sicuro”.

E’ importante, in questi contesti emergenziali, creare collabpass1orazioni e integrazioni fra le varie figure professionali sanitarie presenti all’interno del PASS (punto di assistenza socio-sanitaria) e con i colleghi del territorio.

Gli interventi degli psicologi dell’emergenza prevedono anche visite domiciliari agli ospiti delle strutture alberghiere ricettive più distanti per rilevare eventuali situazioni critiche dal punto di vista sociale e psicologico, tali da richiedere interventi ad hoc con i servizi territoriali.

Durante il giorno gli psicologi dell’emergenza si riuniscono per condividere momenti di briefing per ottimizzare tempi, risorse e attività.